The Centre of Attention homepage

Back to other articles

Flashartonline.it

BLOG ART

Teorie / FA n 244 Febbraio - Marzo 2004
Flash Art Magazine 2004

GIORNALI DI BORDO
di Adriana Martino


"Se vivesse oggi, Mark Twain probabilmente avrebbe una decina di blog", dichiara con enfasi Luciano Giustini nell'introduzione alla sua 'miniguida a come aprire un weblog', all'interno del network beta.it.
Nonostante siano passati pi di tre anni, da quando Derek Powazek (l'autore di Design for Community. The Art of Connecting Real People in Virtual Places) si chiedeva "cosa diavolo fossero" i weblog, sembra che tale fenomeno non sia ancora molto chiaro ai pi. Il termine un neologismo della Rete, contrazione dell'inglese weblog: web naturalmente Internet, mentre log significa "giornale di bordo" o "diario", sistematicamente aggiornato. Pi propriamente il blog un sito personale dove l'autore, che anche editore, pubblica del materiale in Rete in ordine cronologico ed evita l'uso dell'html (il linguaggio codice con cui normalmente si compilano le pagine su Internet) impiegando maschere a struttura standard dove inserire testi e immagini. Le comunit dei logger, grazie alle nuove forme di gestione sistemica che governano le connessioni, non restano pi isolate, ma sono zone vive, interrelate e visitatissime. Iniziato nel '99, il nuovo e anarchico fenomeno tale che, negli ultimi due anni, stato assurto allo stato di "real thing", secondo l'autorevole definizione del Wall Street Journal. Diverse sono le testate giornalistiche internazionali e nazionali che includono oggi sezioni blog nei propri siti, affidandole alle loro prime firme, come il Sunday Times, il cui redattore Andrew Sullivan anche autore dell'andrewsullivan.com, blog internazionale di successo che sintetizza l'irruenza del fenomeno con un esplicito: "the revolution will be blogged'.

Nati al momento come spazi per pubblicare rapidamente note e appunti giornalieri, all'interno dei quali talvolta figurano interessanti esperienze letterarie, i blog hanno cominciato anche a mostrare siti dedicati esclusivamente alla comunicazione visuale, come i photoblog, incentrati sulla fotografia (il sito www.photoblogs.org ne elenca pi di mille).
Gli artisti della net.art si servono di archivi, mediateche, laboratori e interrelazioni mediali, per orientarsi nel magma dell'elettronica. Nel corso del 2003 sono cominciate ad affiorare, tra i blogger, comunit di artisti con blog non solo critici o collaborativi, ma bens progettuali.

Per l'americana Christina Ray, impegnata nella net.art anche a livello teorico, il blog uno strumento di lavoro. Nata a San Diego nel 1969 e residente a New York, la Ray, dopo anni trascorsi a studiare e lavorare in Giappone, ha lanciato, nell'agosto 2003, il blog denominato Blog.Art, da cui amministra diversi altri siti e progetti. Tra questi, sembra centrale Glowlab
glowlab.blogs.com, un laboratorio elettronico creato nel 2002 e specializzato nella produzione, documentazione e presentazione di opere concepite in relazione con la psicogeografia. Il Glowlab suddiviso in quattro sezioni principali: le Notizie, dove si elencano eventi e mostre; il giornale Neuroscape, che raccoglie gli scritti personali o le indagini; la sezione Dialogo, dove sono documentate le riunioni mensili del Glowlounge; e i Progetti, dove si approfondisce ogni nuovo lavoro. Nel corso del 2003 l'artista ha co-prodotto la prima edizione di Psy-Geo-Conflux (www.psygeocon.org), un festival internazionale di quattro giorni e una conferenza dedicati agli studi sulla psicogeografia. Il sito della Blog.Art utilizza dunque rigorosamente il blogging come mezzo per produrre arte nel web o per pubblicare ricerche nell'ambito della net art, incentrate sul blog. L'artista spiega con certezza che il suo: 'non un blog sull'arte ma un blog concepito come arte', eleggendo il weblog a fondamento concettuale del proprio lavoro. Allo stesso tempo la Ray ammette di non conoscere ancora quale sia il concetto o il ruolo della blog.art, anche se certa che si tratti di 'un uso del blog assolutamente diverso dai tipici impieghi che ne fanno giornali, fotoblog ecc.'.

Realizzato col nuovo software TypePad e rivolto agli interessati col fine di ospitare contributi che possano trasformare lo spazio in una nuova piattaforma di diffusione artistica, il blog di Christina Ray ha rapidamente incontrato i consensi di diversi altri artisti. Tra i diversi progetti e interventi della Ray, s'incontrano anche West of House e The Zero, realizzati in due diverse edizioni di FreeManifesta a Francoforte (
http://www.freemanifesta.org). Mentre Hybrids un'operazione multimediale che raggruppa le foto scattate dall'artista a strade e percorsi urbani: ridotte in frammenti, le immagini sono poi assemblate e realmente installate.

Tra le opere confluite nella rete di Blog.Art, Rethingking Wargames un progetto interattivo dell'artista inglese Ruth Catlow, fondatrice e direttrice insieme a Marc Garrett, del sito d'arte elettronica
www.furtherfield.org che raccoglie le proposte di altri artisti ' tra cui Lee Adams, Katherine Daly, Claudio Parentela, ma anche Katie Bush, Kate Armstrong, i cui lavori sono rintracciabili nella biennale web di Istanbul 2003 (www.istanbulmuseum.org /webbiennial.html).

In Rethingking Wargames (
http://glowlab.blogs.com/blogart), la Catlow utilizza con particolare arguzia le regole degli scacchi online per sfidare le stesse strutture di potere, invertendone a piacimento i ruoli. L'artista lavora col digitale per le community della rete, ma altrove si avvale di media espressivi diversi quali la scrittura, il segno, le installazioni in spazi pubblici ecc.

Al sito 'The Center of Attention', a capo di un'insolita galleria londinese, collaborano critici da tutto il mondo; per l'Italia, Chiara Somajni, redattrice de Il Sole 24 Ore, presente con appunti di viaggio, notizie su mostre, spazi e gallerie d'arte, dall'Italia e dall'estero. Dal 13 settembre al 13 ottobre, il sito ha proposto 'International Art Blog', un progetto che ha raccolto opere, idee e pensieri di artisti, col criterio tipico delle pubblicazioni in blog.


A produrre un giornale, o blog d'arte, il sito Drawingblog concepito a Milano dall'artista Helga Franza, dove si possono pubblicare in forma semplice e veloce disegni, elaborazioni grafiche e altro, grazie a un'interfaccia corredata di matite, pennelli e colori virtuali. Nel Drawingblog la comunicazione incentrata sul segno: 'le uniche parole sono quelle autoctone della rete', afferma l'autrice, che firma i post utilizzando, pseudonimo, Helghi.

Anche la Biennale di Venezia ha varato di recente un proprio sito blog, ideato e curato da Lorenzo Miglioli e Andrea Toniolo.
Ma, in conclusione, il modo pi semplice per capire cos' un blog quello di attivarlo, praticarlo, viverlo.   

Adriana Martino critica d'arte. Vive e lavora a Ortona (CH)

SITI:
BLOG.ART:
http://www.blogart.org
Glowlab Projects:
http://glowlab.blogs.com/projects/
DRAWINGBLOG:
http://www.drawingblog.net/
THE CENTER OF ATTENTION: http://www.thecentreofattention.org/blog.html
Irretimente:
http://irretimente.splinder.it/
Blogwork La Biennale di Venezia: http://blogwork.gluebalize.com


GLOSSARIO:
Blog: da weblog: diario in rete.
Blogger: l?autore di un blog (in Italia anche blognauta,bloggatore, ecc.).
Blogorroico: chi riempie il blog con osservazioni di natura insignificante.
Blogzine: giornale dove preservata la natura spontanea del weblog.
Commento: zona presente in ogni post.
Feed: formato che permette di leggere i post di molti bloggers da un unico programma.
Phoneblog, Mblog, Videoblog: sono strettamente legati alla telefonia mobile, e permettono di inviare interventi con foto e allegati dai cellulari di ultima generazione.
Html: linguaggio con cui si pubblicano le pagine web.
Netiquette: galateo in rete, detto anche ?galareteo?
Post: nome del singolo messaggio, pubblicato con data e ora.
Permalink: collegamento che permette sempre di arrivare al blog, ma non tutti i siti offrono l?opzione importante per le citazioni.
Template: struttura grafica di un blog solitamente standard, anche se possibile con accorgimenti personalizzarla.

Questo articolo stato inviato da Flashartonline.it
http://www.flashartonline.it/

La URL di questo articolo :
http://www.flashartonline.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=9